STORIA

Giovanna Carotenuto nasce a Pompei in un caldo agosto del 1961.
Inizia i suoi studi di medicina a Napoli, ma alla conoscenza del corpo umano presto si sostituisce la voglia di conoscenza dell’anima e prende vita la passione per l’arte.
Nel 1988 frequenta per alcuni mesi un corso di ceramica, dove apprende i primi rudimenti della progettazione ed esecuzione di un’opera.
La sete di apprendimento la spinge a continuare i suoi studi e le sue ricerche da autodidatta in ta campo. Da quella scelta, un freddo materiale – come può essere il “fango” – viene trasformato, grazie al tornio, ai colori e alla danza delle mani di un artigiano ispirato, in un’opera d’arte.
Apre un laboratorio che produce ceramiche dal progetto al prodotto finito.
Le sue collezioni spaziano dai complementi per la tavola e per il giardino, al regalo dedicato, alla bomboniera personalizzata.
Tra gli acuti di realizzazione: la creazione dei presepi da collezione.
Veri mondi che si animano e si trasformano in opere d’artе dove lа cura dei particolari si evidenzia con la felice unione del rispetto della tradizione e l’uso creativo dell’innovazione.
Altro acuto, la creazione delle uova: la sorpresa non più contenuta ma rivelata per mezzo di decorazioni che rendono ogni pezzo un unicum di un percorso creativо che si autoalimenta progredire della realizzazione.
Tra i “dedicati” ricordiamo gli articoli per collezionisti dipinti ad olio.
La partecipazione a mostre organizzate dal Comune di Castelvolturno, lo stesso nel 1996 le commissiona lo stemma su piastra ceramica.
Nel 1992 il contributo alla fondazione della scuola theotokos.
Nel 2005 espone ad Aversa nella galleria di Klimt, partecipando alla mostra con opere per collezionisti, eseguite con tecnica personale ad olio.
Un percorso di vita in armonia con la bellezza delle opere.

-----------

LAVORAZIONE

La ceramica è costituita dai quattro elementi fondamentali del creato.
La terra, madre di tutto, dalla quale nasce la pasta che compone l’argilla e gli stessi pigmenti delle decorazioni.
L’acqua, linfa vitale che la terra purifica rendendola plastica e malleabile.
Il fuoco, colui che avvia il rito di iniziazione che da consistenza alla materia malleabile.
L’aria, l’alito creativo che invade la sostanza nel suo spirito essenziale.
L’uomo plasma la materia, lavorandola e interagendo con essa.
“Chi lavora con le mani,  la testa e il cuore è un artista.”
La ricerca della massima qualità è la base per la realizzazione di un prodotto artigianale.
La produzione ceramica della terracotta si evolve nel tempo attraverso un lungo viaggio ricco di forme, colori e decori sempre nuovi e cangianti.
L’amore per la tradizione unito allo sguardo teso alla contemporaneità rendono i lavori di Giovanna Carotenuto unici.
Il percorso di lavorazione ha inizio con la modellazione e forgiatura che viene effettuata interamente a mano.
Il secondo passo da eseguire, e che precede la prima cottura, è l’essiccazione: ogni pezzo, dopo avere preso forma, viene lasciato ad espellere tutta l’acqua contenuta nell’argilla. Solo quando sarà totalmente asciutto passerà alla prima cottura in forno.
Finita la prima cottura tutti i pezzi vengono nuovamente rifiniti, decorati con pigmenti appositi e successivamente ricotti.
La fase decorativa caratterizza l’oggetto donandogli stile, eleganza ed essenza .
La seconda cottura è la fase più importante dove tutto ciò che viene cotto alle temperature stabilite acquisisce lucentezza e luminosità esaltando così colori e forme.
La luce, i profili semplici e i raffinati decori a mano conferiscono personalità agli oggetti che diventano protagonisti dell’ambiente circostante.
Un ampio campionario, completo di prodotti tradizionali e aggiornato continuamente, è a disposizione della clientela che può farsi anche elaborare forme e decori personalizzati, esclusivi, con la qualità e la competenza che da sempre contraddistingue i lavori di Giovanna Carotenuto.

-----------